Il settore della Chimica conta oltre 550 Unità locali e più di 12 mila addetti.

In Piemonte sono presenti imprese "innovation leader" nel settore della chimica da fonti rinnovabili, bioindustrie che da anni investono percentuali rilevanti del proprio fatturato in progetti di ricerca, sviluppo, innovazione e formazione e che stanno declinando la chimica sotto il segno della sostenibilità ambientale, sociale ed economica.
L'obiettivo strategico di tali realtà è la costruzione di bioraffinerie di terza generazione integrate nel territorio, con un interesse specifico ai prodotti innovativi a più alto valore aggiunto rispetto all'energia e ai biocarburanti, come i biochemicals e le bioplastiche.
Al progetto di bioraffineria integrata collaborano il mondo industriale, agricolo, della ricerca delle istituzioni locali, attivando un percorso di crescita competitiva dei territori.

Tra gli attori coinvolti, gli Atenei piemontesi, il Polo Chimica sostenibile, 4 Istituti del CNR, Incubatori (Enne3, I3P), il Cluster Tecnologico Nazionale Chimica verde.