7 distretti industriali: dall'orafo di Valenza, alla metalmeccanica ed elettronica nel canavese, dalla rubinetteria del Piemonte nord orientale, al distretto industriale del tessile-abbigliamento del biellese.

Diverse aree di specializzazione tecnologica come l'automotive, l'aerospazio, l'agroalimentare, le scienze della vita, la meccatronica e il cleantech.

12 poli di innovazione per altrettanti domini tecnologici con più di 330 progetti collaborativi di Ricerca e innovazione finanziati.

4 piattaforme tecnologiche: automotive, aerospazio, agroalimentare, biotecnologie.

6 parchi scientifici e tecnologici, oltre 200 centri di R&D e 380 laboratori.

Oltre 461.000 imprese (dati Infocamere, 2012). Quelle ICT sono più di circa 19.400 (il 4% del totale regionale).

Gli investimenti in RSI del sistema delle imprese sono notevolmente superiori al dato nazionale (1,4% contro lo 0,7%).

I laureati in scienza e tecnologia sono in aumento: + 1,5% nella fascia di età 20-29 e un trend di crescita nell'ultimo quinquennio superiore al dato nazionale ed europeo.
La diffusione nel 2011 della banda larga tra le imprese con più di 10 addetti registra valori superiori al dato nazionale (91% contro 88%), con trend di crescita superiori al 10% nell'ultimo quinquennio.

Il grado di utilizzo di internet tra le imprese con più di 10 addetti evidenzia per il Piemonte valori prossimi al 40%, superiori al dato nazionale e in linea con la ripartizione del Nord Ovest.